Individuazione e protezione del trattamento dei dati personali

Con l’introduzione del General Data ProtectionRegulation (GDPR UE 679/16) si è finalmente arrivati ad un’unica normativa sulla privacy obbligatoria per le aziende di tutti gli stati membri dell’Unione Europea.
Il Regolamento Europeo è entrato in vigore dal maggio 2016, da quel momento tutte le aziende, nonché le organizzazioni, anche governative, hanno dovuto alla nuova normativa, risultando, contrariamente, passibili di rigide sanzioni.
Il GDPR ha introdotto complesse ed articolate novità rispetto alla normativa italiana sulla privacy, elevando il concetto di “trattamento” del dato personale a quello di “protezione” del dato e prevedendo, a tal fine, l’adozione o l’integrazione di specifiche misure tecnologiche ed organizzative.
L’operazione di adeguamento richiede un intervento di natura multidisciplinare, che permetta l’analisi del dato sotto diversi profili, fra loro complementari, ed elabori la dotazione necessaria all’esercizio di un controllo più saldo sui dati e sulle pratiche di gestione: la cosiddetta Data Governance.
In parole povere il l’UE con il GDPR ci dice: “Come la privacy sia un diritto oramai riconosciuto a livello mondiale, ogni paese ha emanato le proprie normative a riguardo, adesso, se sei un’azienda di un paese UE, devi dimostrare di avere acquisito il diritto per gestire dati personali, inoltre devi rendere evidente quali sono i dati personali che gestisci, che diritto ( liceità ) hai per gestirli, in che modo li gestisci, come li proteggi e con quali mezzi il proprietario del dato ( la persona fisica ) può richiederti di far valere i propri diritti”.

I NOSTRI CLIENTI

Contattaci ora per chiedere informazioni

Non esitare a scriverci per richiedere maggiori info sui nostri servizi

Grazie per il messaggio. E' stato inviato.
Errore nell'invio del messaggio. Si prega di riprovare.